Višegrad. L'odio, la morte, l'oblio

Višegrad. L'odio, la morte, l'oblio
Il nuovo libro di Luca Leone, nelle librerie e negli store online. Compralo su www.infinitoedizioni.it

martedì 31 gennaio 2012

La distribuzione/quarta parte: ti prendo, non ti prendo, ti prendo…

Nuova puntata della mia rubrica su Golem Informazione, quarta sulla distribuzione.
Buona lettura


Era il 2004 quando ci presentammo dal nostro distributore librario con due titoli stampati in mano e tanti buoni propositi, ma le idee non troppo chiare, soprattutto riguardo al pantano editoriale italiano in cui avremmo, da quel momento in poi, rischiato tutti i giorni di affogare.

Il distributore, un uomo con oltre una quarantina d’anni d’esperienza nel settore sulle spalle, non laureato, affatto grande lettore di libri, ma con parecchio fiuto, in pochi minuti ci guardò in faccia, si rivoltò i libri tra le mani e ci sottopose il contratto. Lì per lì ci sembrò tutto facile e quasi scontato. Successivamente, anno dopo anno, avremmo toccato con mano l’importanza d’avere un distributore e d’averlo contattato prima che la crisi del settore editoriale crescesse ulteriormente, e la conseguente difficoltà, per molti editori, di avere la chance di vedere distribuiti i loro libri in libreria.

giovedì 26 gennaio 2012

Libertà di stampa, per “Reporter senza frontiere” l’Italia peggio della Bosnia

“Reporter senza frontiere” ha diffuso, come ogni anno, la sua classifica del Paesi in cui la stampa è più libera e meno libera.

La classifica si compone di 179 Paesi. Il migliore è la Finlandia, il peggiore l’Eritrea. In mezzo anche Italia e Bosnia.

Non è una sorpresa che l’Italia sia scivolata di undici posizioni, dal mediocre 50° posto del 2010 all’imbarazzante e ingiustificabile 61° posto del 2011.

mercoledì 25 gennaio 2012

Facciamo il punto sulle prossime presentazioni

Carissimi,
ecco una prima lista, bisognosa di aggiornamento, con le prossime presentazioni di SALUTI DA SARAJEVO, BOSNIA EXPRESSSREBRENICA. I GIORNI DELLA VERGOGNA.
A presto con date più precise e alcune novità.
Buona giornata!

Febbraio 2012:


- giovedì 2 febbraio 2012, BOLOGNA, Liceo Linguistico e delle Scienze Umane “Laura Bassi”, Via S. Isaia 35 (www.laurabassi.it), ore 16,30; nel corso della serata proietteremo il film breve di Ado Hasanovic, “L’angelo di Srebrenica”, e immagini di Sarajevo;
- venerdì 3 febbraio 2012, FIORANO (MO), Casa Corsini, Via Statale 83, Spezzano (frazione di Fiorano Modenese), ore 21,00; modera Francesco Zarzana; nel corso della serata proietteremo il film breve di Ado Hasanovic, “L’angelo di Srebrenica”, e immagini di Sarajevo;

sabato 21 gennaio 2012

Rubrica sull'editoria, decima puntata: "La distribuzione/terza parte: rendiconti, resi e fatture"


Decima puntata della mia rubrica, pubblicata ogni venerdì da Golem Informazione.

Ogni mese il buon distributore (purtroppo, non tutti sono tali, soprattutto tra i più piccoli) invia all’editore un rendiconto. Si tratta di un documento elettronico, spesso in formato pdf, in cui il distributore rende noti all’editore tutti i “movimenti” del mese di cui il rendiconto è oggetto. Normalmente il rendiconto è sempre differito di tre-quattro settimane rispetto al mese di riferimento. Se parliamo, ad esempio, del rendiconto del mese di gennaio 2012, probabilmente questo sarà inviato – una volta ricevuti tutti i dati dai distributori locali, dalle librerie e dai rivenditori Web – tra il 20 e il 29 febbraio. L’editore normalmente aspetta con non poca trepidazione questo documento, che nei giorni successivi rappresenta oggetto di dibattito, euforia o depressione, a seconda dei risultati totalizzati.

mercoledì 18 gennaio 2012

“Babel Hotel” ovvero come l’ipocrisia italiana trasforma un luogo di vacanza in simbolo di marginalità


Che cosa accade ogni giorno all’interno di un gigantesco condominio composto da 480 appartamenti e abitato da duemila persone – che in estate diventano tremila – con lingue, culture e provenienze differenti? Come le esistenze e i sogni degli inquilini di questo strano ma realissimo luogo si intrecciano – e a volte si scontrano – con quelle degli abitanti della limitrofa cittadina di mare marchigiana?

Ce lo spiega, con rara chiarezza e sicuro fascino, Babel Hotel, un libro che è una “presa di parola” collettiva sul tema delle città plurali e delle diverse forme di marginalizzazione sociale causate anche dal sentimento di paura legato alla venuta dei nuovi "intrusi": i migranti. Ma, sopratutto, è una potente metafora, una tensione verso il futuro: qualcosa “a venire” che potrebbe con il tempo superare il margine narrativo per trasformarsi in un progetto creativo, sociale e politico più ampio.

domenica 15 gennaio 2012

"Saluti da Sarajevo": on line la diretta con Radio 2 Trentino Alto Adige

L'intervista in diretta di Carmela Marsibilio - conduttrice della trasmissione Greenwich di Radio 2 Trentino Alto Adige - per SALUTI DA SARAJEVO è ora disponiblie on line all'indirizzo http://www.raibz.rai.it/


Per ascoltare l’intervista, è sufficiente andare sui programmi italiani cliccando su Rai Bolzano e poi cliccare su podcast: qui fate clik sulla puntata del 14 gennaio 2012 e, spostandovi col cursore, andate fino alle 15 e 10 circa.
Buon ascolto.
:-)

sabato 14 gennaio 2012

La distribuzione/seconda parte: “E io vado dal grossista!…”


Nona puntata della mia rubrica sull'editoria scritta per Golem Informazione (ovviamente pubblicata sempre in ritardo...).

Così come non tutti gli editori hanno un distributore, non sempre i distributori lavorano con tutte le librerie (o, viceversa, non tutti i librai vogliono lavorare con i distributori).

Se le librerie lavorano con il distributore, si dice che hanno un conto aperto (ma ovviamente nel senso buono, non di quello di faida mafiosa…). Il distributore ovviamente desidera – e da un certo momento in poi, pretende – d’essere pagato con una certa puntualità, alla scadenza prefissata, anche perché, a sua volta, da contratto deve remunerare il lavoro dell’editore, per non far bloccare e far collassate la filiera tutta.

"Saluti da Sarajevo" & Co: le prime presentazioni del 2012

Carissimi,
ecco le prime presentazioni ufficiali o quasi del 2012 per SALUTI DA SARAJEVO e per gli altri libri "bosniaci":


Febbraio 2012:
- giovedì 2 febbraio 2012, BOLOGNA, Liceo Linguistico e delle Scienze Umane “Laura Bassi”, Via S. Isaia 35 (www.laurabassi.it ), ore 16,30;
- venerdì 3 febbraio 2012, FIORANO (MO), Casa Corsini, in definizione; modera Francesco Zarzana;
- sabato 4 e domenica 5 febbraio 2012, MODENA, Buk - Festival della piccola e media editoria, ci vediamo allo stand 24;
- lunedì 6 febbraio 2012, TORINO, Biblioteca di San Salvario, in definizione.

venerdì 13 gennaio 2012

Sabato 14 gennaio "Saluti da sarajevo" in diretta su Rai 2 Trentino Alto Adige

Carissimi,
domani dalle 14,50/15,00 circa avrò il piacere di poter intervenire in diretta nelal trasmissione pomeridiana di Radio 2 del Trentino Alto Adige condotta dalla bravissima collega Carmela Marsibilio. Oltre che alla radio, la trasmissione è ascoltabile in diretta sul Web. Tra gli ospiti della puntata anche l'amico e bravissimo fotografo Andrea Rizza Fondazione Alexander Langer).
A domani!

giovedì 12 gennaio 2012

Un premio per "Saluti da Sarajevo"

Carissimi,
ci tengo a condividere con voi una piccola soddisfazione.
Mi è stato assegnato il secondo posto per "Saluti da Sarajevo" alla quarta edizione del Premio Artistico-Letterario Internazionale "Antonio Proviero - Città di Trenta" (Trenta è in provincia di Cosenza). La notizia è del 29 dicembre scorso ma solo ieri ho ricevuto pergamena (che pubblico qui sotto) e cornice con il premio vero e proprio.
La motivazione recita: "Per il circostanziato racconto, anche attraverso l'uso della fotografia, di Sarajevo, città straziata dalla guerra. Interessante l'attenzione dell'autore per gli aspetti di carattere etnografico e urbanistico, puntualmente colti dall'obiettivo della macchina fotografica".
Che dire? Non ho mai creduto molto nei premi, ma riceverli fa coomunque piacere. Dopo "Calici di parole" questa è la seconda volta che accade e mi fa piacere condividere quest'esperienza con voi.
A presto per le nuove presentazioni (febbraio, marzo e aprile) dei libri bosniaci e per una grossa novità, se tutto va come si spera da qui ai prossimi dieci-quindici giorni.
Luca


martedì 10 gennaio 2012

“Cinque chilometri in bici per salvare il mondo dai veleni”: intervista a Daniele Scaglione


La fame nel mondo può essere sconfitta, e lo si può fare pedalando!
Da questa profonda, radicata e motivata convinzione è nato un libro molto bello, di quelli che si leggono d’un fiato e possono cambiare la prospettiva nella vita di una persona: “La bicicletta che salverà il mondo”, di Daniele Scaglione (Infinito edizioni, 2011, pagg. 128, € 12.00, giunto alla seconda edizione).

Scaglione non è un utopista ma, al contrario, è un uomo razionale oltre a essere un impegnato operatore nel campo della difesa e del rispetto dei diritti umani, lavoro che svolge con ActionAid, ong tra le più importanti a livello planetario, particolarmente impegnata nel campo della lotta contro la tragedia (e lo scandalo!) della fame. Nel suo libro racconta, dati alla mano, dei danni spaventosi che il modello di sviluppo corrente – basato sul consumo abnorme di energia e sull’abuso di petrolio e carbone – sta provocando a tutti noi e ai nostri figli e di come basterebbe rivedere questo modello, con semplicità, per salvarci e salvare chi vive con noi. Come? Ce lo racconta nel libro ma lo accenna, con grande padronanza, anche nell’intervista qui di seguito.

lunedì 9 gennaio 2012

La distribuzione/prima parte: distributori, ma non automatici…


Ottava puntata della mia rubrica su Golem Informazione.
Buona lettura (spero).

L’editoria non potrebbe esistere senza la distribuzione. Almeno, non il genere di editoria che sperimentiamo nel nostro Paese.

In Italia esistono diversi distributori di libri. Non vanno immaginati come pompe di benzina o alla stregua di macchinette automatiche per l’acquisto dei profilattici (tanto non siamo in Rai e possiamo pronunciare e scrivere la parola!). Si tratta, invece, di persone, come noi. Alcuni magari cavalcano rombanti Macerati e calzano fiammanti Todt’s. Quindi forse sono un po’ meno come noi… Ma, ciò a parte, appartengono senz’altro alla specie umana (ora la domanda sarebbe: ma noi vi apparteniamo?...).

giovedì 5 gennaio 2012

Lei non sa chi sono io… / parte seconda

Settima puntata della mia rubrica sull'editoria pubblicata da Golem Informazione (pubblicata con una settimana di ritardo, scusate. Domani su Golem esce l'ottava).


Gli aspiranti autori sono una categoria incredibile, meritevole di ben altro che di poche righe in una rubrica.

Per provare a descriverne alcuni caratteri tipici, proviamo a improvvisare una casistica discretamente rappresentativa.

Ci sono quelli che saltano fuori a molla dalla scatola regalo: “Salve, cu-cu! Voi non sapete chi sono io ma presto vi renderò ricchi e famosi!... Sono bravo! Sono bello! Ehi, mi vedete? Sono qui!”.

Da scartare.

domenica 1 gennaio 2012

Buon 2012 a Tutti

Cari Amici,
s'è chiuso un 2011 non facile e si apre un 2012 ancor più incerto. Speriamo di farcela tutti insieme, perché credo sia proprio dalla fiducia reciproca e dall'amicizia, oltre che da una sana dose di ironia e di auto-ironia, che sia possibile trovare gli antidoti per una contemporaneità che forse non ci piace, ma che è - ahinoi - l'unica che abbiamo. E per migliorare la quale dobbiamo lottare con tutte le nostre forze, ogni giorno.
Speriamo che il 2 gennaio non porti via con sé - come spesso accade - tutti i buoni propositi del giorno prima, e che alla fine si possa dire, a testa alta, di aver fatto il proprio dovere di esseri umani quando sarà arrivato, fra un anno, il tempo dei bilanci.
In bocca al lupo a tutti e arrivederci sulle strade del mondo, prima o poi!